domenica 18 gennaio 2015

Natale in Maremma





Ohiohia che mal di pancia! Tutte queste feste mi hanno messo alla prova, porcaccia miseriaccia! 

A te no, amico mio?
Non so come funziona da voi, ma qua il Natale è una festa molto sentita, una vera e propria tradizione che va oltre al semplice scambio di regali… ti ho mai raccontato del Natale Maremmano?
In Maremma l’8 Dicembre inizia a essere festa. I bambini fremono per addobbare il loro albero, scegliendo le migliori decorazioni che conservano di anno in anno, mentre i genitori s’impegnano a cercare il muschio per preparare il presepe della natività. 
Tutta la città si addobba e l’atmosfera che si respira nell’aria è unica e inimitabile.
Le viuzze dei paesini medievali sono lo scenario perfetto per ospitare le luci e le ghirlande natalizie, e il freddo, che fino a pochi giorni prima era un gelido nemico, diventa adesso l’occasione perfetta per 
ritrovarsi con gli amici davanti al tepore di un caminetto acceso.
E’ bella la Maremma sotto Natale, sai? Una sensazione di calore accogliente avvolge tutte le mani 
infreddolite dalla Tramontana… specialmente nella notte di Natale, quando i bambini aspettano con ansia l’arrivo di Babbo Natale, quell’anziano paffuto che si veste di rosso, portando regali a bordo della famosa slitta volante.
IL 25 Dicembre è il momento più atteso da tutta la popolazione che si scambia regali, per augurare una nuova felice vita… dispiace quasi scartarli perché, per un attimo, s’interrompe quel clima di attesa che caratterizza la vigilia di Natale.
Nonostante questo, il desiderio di stare insieme alla famiglia attorno alla tavola a fare bisbocce con un buon bicchiere di whisky è il motivo per cui la gente di Maremma ama il Natale.
E anche quando questo momento è passato e i regali si sono scartati, i sorrisi rimangono, perché la festa continua!
Dopo Natale, si festeggia Santo Stefano, le campane suonano a festa e la mattina si dorme un’ora in più.E poi c’è San Silvestro, che saluta il vecchio anno lasciando spazio al nuovo, ricco di speranze e buoni propositi.
E poi c’è l’Epifania, che segna l’arrivo dei Re Magi nella raffigurazione della natività e della Befana, quella vecchietta gobba e storpia, che porta dolci e carbone ai bambini di tutta l’Italia…
E poi, e poi… 
Poi, come tutte le cose belle, le feste di Natale finiscono… ma quello che caratterizza i Maremmani è la gioiosità, che non smette mai di esistere.
Anche se questo Natale è passato e le decorazioni sono già tornate dentro le scatole, sappiamo già tutti che la prossima festa non è troppo distante…

Siamo già pronti ad aprire le danze per il nostro famoso CarnevApe!
Posta un commento